0184 504477 | lunedì-sabato 6:30-19:30 | domenica 6:30-13:00

Novembre, il mese del ricordo

Novembre, il mese del ricordo

Novembre, il mese del ricordo

In questo mese molto importante ricordiamo le persone che abbiamo amato,
la tradizione di donare fiori, piante e corone floreali ai defunti è antichissima, un modo per simboleggiare il pensiero naturalistico del tornare alla terra e alle proprie radici.

Il tipo di fiori scelti può rappresentare sentimenti specifici, vediamo alcuni dei più comuni:

Giglio

In particolare quello bianco rappresenta l’innocenza, l’onestà e la purezza.

Rosa

Il suo significato varia in base al colore: bianco simboleggia la purezza, rosa l’amore, la grazia e l’apprezzamento, rosso il dolore e giallo amicizia e lealtà.

Orchidea

Un fiore molto elegante di lunga durata evoca sentimenti di rinnovamento e innocenza è il simbolo di amore eterno e imperituro.

Crisantemo

Il suo collegamento a fiore dei defunti deriva soprattutto dalla stagionalità, in quanto fiorisce proprio nel periodo che va da inizio ottobre a fine novembre.
Il suo significato varia in base al colore, ma in particolare quello bianco è simbolo di verità e dolore.

Vi è una leggenda associata a questo fiore che vogliamo raccontarvi:
In un piccolo villaggio viveva una bambina che vegliava sulla madre moribonda, uno spirito, impietosito dal suo dolore, le apparve e le porse una margherita, le disse che avrebbe potuto stare con la madre tanti giorni quanti erano i petali del fiore. La bambina con molta cura e delicatezza iniziò a dividere i petali del fiore in striscioline finissime e quando lo spirito tornò vide il fiore dall’infinito numero di petali. Lo spirito commosso decise così di non portare via la donna e di lasciarla vivere ancora tanti anni quanti erano i petali del fiore.

 

Nessun commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *