0184 504477 | lunedì-sabato 6:30-19:30 | domenica 6:30-13:00

I fiori del mese di novembre: i Crisantemi

I fiori del mese di novembre: i Crisantemi

I fiori del mese di novembre: i Crisantemi

Storia e significato
Il crisantemo, anche detto “la margherita dai 16 petali”, fiorisce tra fine ottobre e inizio novembre ed è per questo che in Italia è collegato alla commemorazione dei defunti, ma nel resto del mondo è simbolo di bene, gioia e prosperità.
In Giappone il crisantemo è il fiore nazionale e, ogni anno, l’imperatore apre i suoi giardini per poter ammirare la splendida fioritura delle numerose varietà che vi sono coltivate.
La traduzione letterale del suo nome, dal greco, è fiore d’oro ed è originario di Cina e Giappone, appartiene alla famiglia delle Composite (una delle più numerose in campo botanico, dopo le orchidacee). In europa i primi esemplari arrivarono nel 600, ma non ebbero successo e passò più di un secolo prima che venissero coltivate le prime specie.
Nel linguaggio dei fiori e delle piante il crisantemo ha molti significati ma prevalentemente simboleggia la gioia e la vitalità. Negli Stati Uniti simboleggia le feste e le riunioni famigliari. In tutti i paesi orientali è simbolo di vita e felicità, in particolare in Cina e in Corea  è considerato il fiore delle spose.Tra le sue qualità, inoltre, il crisantemo dai petali bianchi è simbolo di verità e il crisantemo dai petali rossi rappresenta l’amore.

Coltivare i crisantemi
Il crisantemo si può coltivare facilmente in vaso e in giardino, necessita di un terreno umido e senza ristagni idrici.Il clima preferito è quello mediterraneo, non eccessivamente caldo, poiché il fiore ama il fresco delle giornate autunnali e non teme particolarmente il gelo. Nonostante questa caratteristica, rimane comunque importante una buona esposizione al sole, considerato anche come nelle stagioni predilette dal crisantemo le ore d’illuminazione disponibili quotidianamente rimangono ridotte. Per riparare la pianta adeguatamente dal vento, invece, si può pensare di realizzare una piccola aiuola in prossimità di siepi o pareti in roccia. Ogni 3-4 anni, in primavera, è bene dividere e spostare le piante per prevenire malattie e per permettergli di avere una fioritura più abbondante e rigogliosa.

Curiosità
Appendendo all’uscio di casa un crisantemo si potrà star sicuri che all’interno dell’abitazione regneranno pace e benessere. I coloratissimi fiori del crisantemo oltre a donare una nota di vivacità alla vostra casa o al vostro ufficio, vi aiuteranno a filtrare il benzene, normalmente presente nei collanti, nelle vernici, nelle plastiche e nei detersivi.

Nessun commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *